Zemontour

Egitto

L’ Egitto è la “terra del sole” per antonomasia. È un Paese con una storia di cinquemila anni che si perde nell’alba dei tempi e che ha affascinato i viaggiatori di ogni epoca. È stato la culla della civiltà egizia, una delle più antiche, complesse e affascinanti del mondo, i cui ricordi più tangibili sono le piramidi, la sfinge, le rovine dell’epoca faraonica, i templi e gli innumerevoli siti archeologi.
La città de Il Cairo è composta da due parti ben distinte: l’area islamica e quella copta. La zona musulmana consente di fare un salto indietro nel tempo di oltre 1000 anni.
Il suo nucleo originario, infatti, risale al 969 ed è un dedalo di stradine che si aprono su fontane di marmo, imponenti moschee e quartieri medievali.
Gli edifici più significativi si trovano uno accanto all’altro tanto che dalle Mura Settentrionali si può facilmente raggiungere la grande moschea di El-Hakim e i tre grandi complessi mamelucchi di Bein el-Qasrein.
Il Cairo copto, invece, rappresenta la parte cristiana della città e comprende anche l’isola di Roda dove si trovava il Nilometro, strumento usato fin dal tempo dei faraoni per misurare il livello del fiume e cercare di prevedere le future inondazioni.
A una quindicina di km da Il Cairo, in direzione di Giza, ecco le imponenti piramidi di Cheope, Képhren e Mykérinos, una delle sette meraviglie del mondo antico.
Meta meno frequentata e famosa di Giza, ma che merita sicuramente una visita è Saqqara, dove poter ammirare la maestosa piramide a gradoni di Zoser, il più antico edificio al mondo costruito in pietra.
Il Museo Egizio, che risale al 1858, ospita la più completa collezione di reperti archeologici dell’Antico Egitto di tutto il mondo: custodisce infatti i reperti ritrovati nella tomba di Tutankhamon, Attraverso le 107 sale del museo è possibile effettuare un viaggio nel tempo, dalla preistoria al periodo romano. Gran parte della collezione risale però all’epoca faraonica.
Luxor si trova a sud del Cairo, nella Valle del Nilo, dove un tempo sorgeva l’antica città di Tebe. Si tratta di un centro molto importante dal punto di vista archeologico, sia perché nella città sorgono il tempio di Luxor e il grande tempio di Amon, sia perché nelle vicinanze si trovano i siti archeologici della Valle dei Re e della Valle delle Regine.
Nella città di Assuan si può passare qualche giorno in totale relax per vedere le tombe dei nobili, il monastero di San Simeone e i grandiosi templi nei dintorni.
Il Nilo è il fiume più lungo del mondo e nasce dalla confluenza del Nilo Bianco, la cui sorgente è un ruscello sulle colline del Burundi, e del Nilo Blu, che discende dagli altipiani dell’Etiopia. Uno dei modi più suggestivi per scoprire questo fiume resta la crociera: un’esperienza esaltante e romantica.
La ricchezza della fauna e della flora delle barriere coralline è un paradiso per gli amanti delle immersioni e dei viaggi sportivi.
Una vera e propria oasi sottomarina che deve la sua ricchezza a un clima particolarmente caldo.
Le coste delle città di Hurghada e Sharm el Sheikh, offrono un fantastico scorcio della vita sottomarina dove oltre a pesci coloratissimi i più fortunati possono incontrare anche il dugongo.